poemontrial.org

Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia - Elisabeth Lévy

DATA DI RILASCIO 01/01/2007
DIMENSIONE DEL FILE 3,85
ISBN 9788871806716
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Elisabeth Lévy
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Elisabeth Lévy. Leggere Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia Online è così facile ora!

Elisabeth Lévy libri Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

Dobbiamo accettare l'eutanasia per le persone affette da malattie incurabili? Chi può decidere di porre fine alla vita di un uomo? Chi soffre di più, il malato o coloro che lo circondano? In un momento in cui l'eutanasia è al centro di un aspro dibattito anche nel nostro paese, la voce autorevole di Lucien Israel - un uomo di scienza, un laico, un non credente - ci invita a riflettere, qualunque siano le nostre convinzioni e anche a costo di mettere in dubbio le opinioni più accreditate. lsrael ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro il cancro, la sofferenza e la morte. Ha vinto tante battaglie, altre le ha perse e ha accompagnato molti esseri umani negli ultimi mesi e giorni della loro esistenza. Per questo sa di cosa parla quando si interroga, e ci interroga, sui problemi di fine vita. Per lui l'eutanasia non è né un gesto d'umanità né un atto di compassione, ma un progetto che mette in discussione la professione medica e, più in generale, il legame simbolico tra le generazioni. Non solo il medico ha il dovere di non arrendersi alla morte, ma deve anche infondere al suo paziente speranza, fiducia, voglia e forza di lottare. E anche quando la sua vita volgerà al termine, dovrà sempre trasmettergli il senso profondo della sua 'arte', che è quello di 'prendersi cura' di chi gli si affida. Perché esistono malattie 'inguaribili' ma non esistono malattie 'incurabili'. D'altra parte, l'esperienza dimostra che non è quasi mai il paziente a chiedere di 'farla finita', ma le persone sane che lo circondano e non sopportano più il confronto diretto con la sofferenza e la morte, che risvegliano le loro paure ancestrali. Anche l'enfasi con cui da qualche tempo si promuove il cosiddetto 'testamento biologico' è piuttosto sospetta. Di certo esprime la domanda di chi sta bene e non vorrebbe mai abbandonare questa condizione. Nelle nostre società ci sono tanti anziani, tante pensioni da pagare, tante cure da prestare, e nella mente di Lucien Israel si insinua un dubbio inquietante e provocatorio: e se l'eutanasia (con tutto ciò che vi ruota intorno) fosse una 'soluzione economica', una risposta tecnica a un problema pratico, celata dietro la nobile richiesta di una morte dignitosa?

... Lindau collana I Draghi , 2007 Giuramento del medico, Rusconi, Milano ... Contro l'eutanasia - Un grande medico, laico e non ... ... . Israel G. 2010 G. Israel, Per una medicina umanistica, Apologia di una medicina che curi i malati come persone, Lindau, Torino. Israel L. 2007 L. Israel, Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia, Lindau, Torino 2007. Jonas Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia L'eutanasia è solo una scorciatoia per gli stati per non affrontare il problema dei veri diritti del morente. Lo slogan « decido io quando e dove morire », è un'esagerazione d ... Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente ... ... . Lo slogan « decido io quando e dove morire », è un'esagerazione dettata da fini polemici: a pochissimi toccherà in sorte di trovarsi paralizzati senza poter esprimere le proprie opinioni e dunque di aver qualcun altro che sceglie l'appropriatezza dei trattamenti medici per lui. Ribadito il valore primario della vita, e quindi il dovere della sua difesa, questo tema che riguarda le coscienze pone del resto molti interrogativi di difficile soluzione, soprattutto pastorali. Rappresenta 109 associazioni e 10 milioni di professionisti in tutto il mondo: nel dibattito sull'eutanasia la sua è una voce autorevole. Da sempre contraria, anche se le leggi la prevedono. Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia Israël Lucien, 2007, Lindau: Davanti alla morte. Medici e pazienti Nuland Sherwin B., 2007, Laterza: La dignità della morte. Tesi sull'eutanasia Küng Hans, 2007, Datanews Contro l'eutanasia. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia libro Israël Lucien edizioni Lindau collana I Draghi , 2007 L'eutanasia indiretta corrispondeva, invece, al ricorso alle cure palliative, che possono comprendere l'uso di analgesici e sedativi in quantità tali da comportare − come effetto secondario ... Contro l'eutanasia. Lucien Israël . Collana I Draghi. Un grande medico, laico e non credente, ci spiega perché non possiamo accettare l'eutanasia leggi di più . è un marchio distribuito e promosso da Lindau s.r.l. Corso Re Umberto 37 10128 Torino Tel: 011 517.53.24 Fax: 011.669.39.29 P ......