poemontrial.org

Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni - Sergio Lavarda

DATA DI RILASCIO 03/09/2019
DIMENSIONE DEL FILE 3,44
ISBN 9788855200066
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Sergio Lavarda
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Sergio Lavarda. Leggere Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni Online è così facile ora!

Puoi scaricare il libro Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni in formato pdf epub previa registrazione gratuita

L'orgoglio di Vicenza, forte dei privilegi di primogenitura ottenuti all'atto della dedizione a Venezia di due secoli prima, si sarebbe trasformato nel Seicento in «fedeltà e rassegnazione». Tuttavia le rivolte di Vicenza (1648), di Arzignano (1655) e infine la strage del Corpus Domini (1661), tre episodi tanto clamorosi quanto unici nella vicenda plurisecolare della Repubblica, fanno esplodere le contraddizioni di un'età di crisi profonda, che toccò non marginalmente lo Stato veneto e la società vicentina. Le tre parti del libro corrispondono ai campi di più stretta interrelazione tra potere centrale e periferico: giustizia, fisco e finanza, credito e annona. La periodizzazione tocca i secoli XVI e XVII, con sconfinamenti nel Quattrocento e nel Settecento e si focalizza sugli anni cruciali della guerra di Candia (1645-1669), quelli in cui a Vicenza fu più assiduo lo sforzo di rifacimento dell'estimo generale, quelli dell'inasprimento del prelievo statale, quelli infine in cui con più continuità si registrò l'invio di magistrati straordinari da Venezia per controllarne con poteri inquisitoriali l'amministrazione.

...o in ogni stagione. 20 escursioni a piedi adatte a tutti ... Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni - Prima ... ... . Jane Eyre. La luna ti guarda. John Law: teoria e pratica della moneta. In appendice «Considerazioni sulla moneta e il commercio. Elena Lucrezia Cornaro Piscopia è famosa per essere la prima donna laureata al mondo. Ma non fu, nel Seicento, l'unica donna degna (a ragione) di fama. Quel secolo, al contrario di quanto scriveva Benedetto Croce, diede i natali al molte altre figure femminili, prodighe negli studi e osteggiate dagli uomini e dall'establishment dell'epoca La storia dell'assistenza e delle relative istituzioni nella città di Vicenza racconta un aspetto importante della vita cittadina. L'assistenza in campo sanitario e sociale - agli ammal ... Vicenza nel Seicento. Uomini, poteri, istituzioni ... ... . L'assistenza in campo sanitario e sociale - agli ammalati, ai fanciulli abbandonati, alle donne in difficoltà, agli emarginati, agli anziani - ha infatti riguardato sempre larghe fasce di popolazione, che sono state aiutate e nello stesso tempo controllate dall ... capitolo v La circolazione del libro. Biblioteche private e pubbliche Venezia nel Cinquecento è colma di opere d'arte. Una profusione di sculture, intagli, affreschi anima le facciate di chiese, confraternite, edifici pubblici e privati; e non vi è quasi casa anche modesta in cui le pareti di una o più stanze non si adornino di qualche immagine sacra, di un quadro, di un'incisione (1)....