poemontrial.org

L'Islam e la violenza - Seyyed Hossein Nasr

DATA DI RILASCIO 29/01/2016
DIMENSIONE DEL FILE 4,87
ISBN 9788897278375
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Seyyed Hossein Nasr
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? L'Islam e la violenza in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Seyyed Hossein Nasr. Leggere L'Islam e la violenza Online è così facile ora!

Puoi scaricare il libro L'Islam e la violenza in formato pdf epub previa registrazione gratuita

...tà assoluta e i mezzi puramente naturali ... L'Islam e la questione della violenza | Al-Islam.org ... . Ne risulta inevitabilmente una strategia per cui l'assoluto deve essere imposto con mezzi naturali, l'infinito deve essere imposto con mezzi finiti, il divino con mezzi puramente umani, l'altissimo con mezzi bassissimi. L'Islam permette inoltre a una moglie che abbia subito violenza dal coniuge di richiedere un risarcimento sotto forma di ta'zir, la punizione corporale inflitta a discrezione del giudice ... L'Islam deve dunque diventare oggetto ... L' Islam: una religione intrinsecamente violenta. | Alzo ... ... ... L'Islam deve dunque diventare oggetto di riflessione, di studio, di interrogazione. Ma a tal fine, come abbiamo detto in apertura, ... Donne violenza e islam, organizzata dall'ordine degli Psicologi del Piemonte, con la direzione scientifica di Massimo Recalcati. SULLA VIOLENZA DOMESTICA. IV: ... Chi sostiene questa visione dice che l'Islam non è una fede ma uno stile di vita. Io sono musulmana, ma per me la religione è qualcosa di privato. Ma identificare l'Islam con la sua frangia più intollerante ed estremista sarebbe come identificare il cristianesimo con le idee della Lega nord. Abbiamo il diritto di dire che la fede della Chiesa è un'altra cosa e che in realtà quella della Lega è solo una strumentalizzazione per altri fini (per fortuna con una violenza solo verbale e non fisica). La parola araba "Islàm" significa letteralmente "sottomissione, donare il proprio viso a Dio", e indica una religione monoteista (ossia con un unico dio). Sviluppatosi nella Penisola Arabica, nei secoli l'islam si è espanso in Asia, in Africa e in Europa.I suoi fedeli sono chiamati musulmani - si scrive con una sola "s" - e, nel mondo, sono circa 1,5 miliardi (i cristiani sono circa 2,2 ... L'Islam non va criticato per la violenza. Il suo vero problema è non avere esperienza di inter-cultura. La sua crisi evidente dipende dalla paura, che invece potrebbe essere vinta, di confrontarsi con la libera ricerca storico-teologica e con una nuova visione della donna e della sessualità, di Giovanni Amico H: Ma perché l'islam ha resistito al cambiamento? A: Non abbiamo tenuto conto, o non abbastanza, della natura umana: il potere, il denaro e la violenza. L'islam ha risvegliato nell'essere umano l'istinto del possesso. H: Vale a dire: aggiungere ai tentativi di risposta la dimensione psicologica e parlare del pulsionale. In particolare = l'islam respinge i principi della separazione tra Stato e religione, la democrazia e la sovranità popolare; respinge altresì la equivalenza di ogni e qualsiasi religione e la loro indiscutibile sottomissione e subordinazione alla Autorità dello Stato; esclude l'autodeterminazione personale in ambito religioso, sessuale e familiare; esclude la parità giuridica, nega l ... "Non è giusto e non è vero identificare l'islam con il terrorismo e la violenza".In volo di ritorno dalla Polonia, dove in questi giorni ha partecipato alla 31esima Giornata mondiale della ... Scarica il libro di L'Islam e la violenza su cannondal...