poemontrial.org

Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV - Angelica Zolla

DATA DI RILASCIO 24/01/1999
DIMENSIONE DEL FILE 8,82
ISBN 9788875973308
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Angelica Zolla
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Angelica Zolla. Leggere Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV Online è così facile ora!

Divertiti a leggere Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV Angelica Zolla libri epub gratuitamente

...laborazione con il Prof. E. Guidoni sull'urbanistica di Bologna medievale (con titolo Progetti per una città: Bologna nei secoli XIII e XIV) ... Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV ... ... . Bologna fu una delle più importanti città etrusche della Padania e fu nota come Felsina. Nel IV secolo fu occupata dai galli Boi e nei secoli seguenti arrivarono i romani che mutarono il nome in Bononia. Sotto i Romani Bologna fu una città fiorente, con ventimila abitanti, imponenti costruzioni ed un vasto teatro. Scopri le ultime uscite e tutti gli altri libri scritti da Angelica Zolla. Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV. Bonsigno ... Civitates Series - Storia della città ... . Scopri le ultime uscite e tutti gli altri libri scritti da Angelica Zolla. Progetti per una città. Bologna nei secoli XIII e XIV. Bonsignori. € 19.00 € 20.00. 6. Arnolfo di Cambio urbanista. Catalogo della mostra. Bonsignori. € 21.85 € 23.00. 7. ... Forma e progetto della città storica. di Marco Cadinu. € 17.10 € 18.00. La città europea del Trecento. Trasformazioni, monumenti, am ... Giorgio Cencetti, Stemmi di podestà e capitani del popolo di Bologna nei secoli XIII e XIV, in "Rivista del Collegio Araldico", XXXIV, 1936, pp. 241-248 e 309-317. Massimo Vallerani, Ufficiali forestieri a Bologna (1200-1326), in I podestà dell'Italia comunale. I. Title : Progetti per una città : Bologna nei secoli XIII e XIV Authors : GUIDONI, Enrico ; ZOLLA, Angelica ; Publication year : 2000 Language : Italian ; Abstract : Traces 13th-14th c. Bolognese urbanism commissioned by the comunal government, comparing it with city planning in other northern and central Italian towns during the late Middle Ages. Con il progetto Bologna Città Educativa, il Comune di Bologna si propone come promotore e coordinatore, in collaborazione con l'Università di Bologna, di una RETE EDUCATIVA allargata, per rispondere alle nuove e molteplici esigenze di una città e di un territorio in continua evoluzione. Il Progetto si rivolge a tutte le CITTADINE ed i CITTADINI che vivono ed interagiscono nella città. Bologna subì, dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente, una serie di violenze prima da Odoacre poi dagli ostrogoti di Teodorico, infine dagli eserciti imperiali.Gran parte delle antiche aree urbane all'esterno delle mura divennero un immenso campo di rovine. Bologna e tutte le città cispadane (a parte forse Ravenna) subirono per secoli questo periodo di anarchia. Per qualche confronto, si può ricordare che Bologna, tra la fine del Due cento e l'inizio del Trecento, oscillava intorno ai 50.000 abitanti; (A.I. Pini, Un aspetto dei rapporti tra città e territorio nel Medioevo: la politica demografica « ad elastico » di Bologna fra il XII e il XIV secolo, Ad eccezione di Porta Sant'Isaia e Porta San Mamolo non più esistenti, le porte sono quanto rimane della cinta che per sette secoli ha avvolto la città, conferendole una forma stabile. Incastonate nella cosiddetta terza cerchia, progettata e tracciata nei primi decenni del Duecento per poi essere demolita all'inizio del Novecento, restano lì oggi come baluardo dei tempi. Rolando Dondarini, Bologna medievale nella storia delle città, Bologna, Pàtron, 2000 SL/ CL 945.41 DONDR: Enrico Guidoni, Angelica Zolla, Progetti per una città: Bologna nei secoli 13. e 14., Roma, Bonsignori, 2000 SL 711 GUIDE Guido Antonioli, Conservator pacis et iustitie. Le mura di Bologna cingevano la città fino all'inizio del XX secolo, quando furono quasi completamente demolite per far posto agli attuali viali di circonvallazione.Edificate in tre cerchie successive a partire dal III secolo, ne rimangono visibili significativi tratti nella zona del centro storico, a cui spesso i bolognesi fanno riferimento con l'espressione Bologna entro le mur...