poemontrial.org

Perché Gesù doveva morire? La croce di Cristo e il suo significato per noi oggi - Marcus Nodder

DATA DI RILASCIO 01/02/2018
DIMENSIONE DEL FILE 5,89
ISBN 9788897963646
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Marcus Nodder
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Perché Gesù doveva morire? La croce di Cristo e il suo significato per noi oggi in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Marcus Nodder. Leggere Perché Gesù doveva morire? La croce di Cristo e il suo significato per noi oggi Online è così facile ora!

Il miglior libro Perché Gesù doveva morire? La croce di Cristo e il suo significato per noi oggi pdf che troverai qui

Questo libricino di piacevole lettura spiega con chiarezza e semplicità ciò che dicono la Bibbia e Gesù stesso sulla croce e come dovrebbero comprenderla i credenti al giorno d'oggi. La nostra cultura la ignora. Molti cristiani sembrano vergognarsene. Altri capiscono che la croce di Cristo è proprio il centro della fede e della vita cristiana.

...o, presente e futuro. I cristiani non dovrebbe cercare la sofferenza, ma quando sono di fronte ad una sofferenza inevitabile, essa può assumere significato per loro se la uniscono alle sofferenze di Cristo: "Cristo …soffrì per voi, lasciandovi un esempio, perché ne seguiate le orme" (1 Pt 2, 21) ... Perché Gesù doveva morire? - La croce di Cristo e il suo ... ... . Gesù disse: "Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Quasi tutti conoscono il fatto che Gesù Cristo è morto in croce duemila anni fa. Eppure, parlandone, si scopre che pochi ne conoscono il perché. La Bibbia colma questa lacuna. Consideriamo tre punti: 1. La morte di Cristo è profetizzata diverse volte nell'Antico Testamento. Nel capitolo 53 del ... Perché Gesù doveva morire? La croce di Cristo e il suo ... ... . Quasi tutti conoscono il fatto che Gesù Cristo è morto in croce duemila anni fa. Eppure, parlandone, si scopre che pochi ne conoscono il perché. La Bibbia colma questa lacuna. Consideriamo tre punti: 1. La morte di Cristo è profetizzata diverse volte nell'Antico Testamento. Nel capitolo 53 del libro del profeta Isaia, scritto 700 anni prima della nascita di Cristo è affermato: "Egli è ... Ciò significa che noi avremmo dovuto essere su quella croce. Il credente che ha riposto la sua fiducia in Cristo e ha compreso ciò che Cristo ha fatto, realizza anche la sua unione con Cristo sulla croce. Ecco perché Paolo affermò che "uno solo morì per tutti, quindi tutti morirono". Gesù ha anche detto che chi non crede in Lui morirà nei suoi propri peccati e sarà condannato. Oggi chi crede nel sacrificio della croce e in Gesù risorto e vivente, e Lo invoca riceve all ... Quesito Caro Padre Angelo buongiorno, perdoni la mia durezza di comprendonio ma io ancora non riesco a capire perché, per liberare gli uomini dal peccato, Cristo ha dovuto soffrire sulla croce. E perché dobbiamo aggiungere, alle sofferenze di Cristo, le nostre sofferenze per ciò che manca ai suoi patimenti a favore del suo corpo La crocifissione (o, meno comunemente, crocefissione) di Gesù è la modalità con la quale egli è stato messo a morte.. Questo avvenimento, menzionato in tutti i Vangeli canonici e in altri testi del Nuovo Testamento, in particolare nelle Lettere di Paolo e negli Atti degli Apostoli, è considerato dai cristiani l'evento culminante della storia della salvezza, il sacrificio per cui Cristo ha ... Perché era necessario per Gesù Cristo di morire sulla croce? Non poteva Dio inventare un altro modo per salvare peccatori? Uno studio sulla necessità assoluta della croce. per altri sermoni dal ... Cristo è morto per i nostri peccati secondo le Scritture » (1 Cor 15,3). La nostra salvezza proviene dall'iniziativa d'amore di Dio per noi poiché « è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati » (1 Gv 4,10). « È stato Dio infatti a riconciliare a sé il mondo in Cristo » (2 Cor 5,19). Seguire Cristo portando la croce significa morire a noi stessi e vivere per Lui. Gesù volle ancora rendere più chiaro questo concetto dicendo che "se uno viene a me e non odia suo padre, sua madre, sua moglie, i fratelli , le sorelle e persino la propria vita, non può essere mio discepolo" (Luca 14:26). Quando Gesù dice: «Se uno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua» a quale «croce» si riferisce? Spesso, o quasi sempre, viene individuata questa croce con l'accettare le tribolazioni che ci affliggono (malattia, disagio sociale, sofferenza, ecc. ecc.) ma non credo che si esaurisca qui la croce di cui parla Gesù....