poemontrial.org

Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia - Pervin Buldan

DATA DI RILASCIO 24/01/2005
DIMENSIONE DEL FILE 10,18
ISBN 9788886323956
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Pervin Buldan
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Pervin Buldan. Leggere Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia Online è così facile ora!

Tutti i Pervin Buldan libri che leggi e scarichi da noi

"Il libro che avete tra le mani rassomiglia a "Guernica" di Picasso. Si tratta di due diverse violenze. Ma in entrambi i casi, eccetto la modalità, la data e il luogo, ogni cosa è la stessa. Questo libro è stato pensato per far vivere la memoria dei nostri uomini, tutti ugualmente valenti e degni, ed i valori che essi hanno difeso. Certamente esso non è in grado di raccontare abbastanza su di loro. [...] Avremmo voluto incontrare una per una tutte queste persone; tuttavia le condizioni non ce lo hanno permesso. Avremmo voluto fare un lavoro completo, ma non è stato possibile; le condizioni ci hanno consentito di fare solo questo. Questo libro vuole essere un primo inizio e un documento storico per le generazioni future".

...mparsi e sulle vittime delle esecuzioni extragiudiziarie, "Erano calde le mani" ... Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in ... ... . Un libro che elenca gli oltre duemila casi di sparizioni ed omicidi, riportando nomi, luoghi ed eventi. A chi si rivolge il progetto Erano Calde le Mani. Una Memoria sugli Scomparsi Curdi in Turchia.: 9788886323956: Books - Amazon.ca Buldan Pervin, (a cura di), Erano calde le mani Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia, p.33; Edizioni Sensibili alle foglie, Cuneo, 2004. Questo libro documenta in man ... Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in ... ... .33; Edizioni Sensibili alle foglie, Cuneo, 2004. Questo libro documenta in maniera inoppugnabile come siano rispettati in Turchia quei Diritti Umani, con cui i Governanti dell'Occidente democratico si sciacquano la bocca, ogni volta che vogliono attaccare il "mostro" di turno. È di nuovo scoppiato, in tutta la sua violenza, il conflitto tra lo Stato turco e i curdi di Turchia. Il Sud Est del Paese, regione a maggioranza curda, è sconvolto da scontri che hanno causato migliaia di morti, distrutto interi distretti di varie città e colpito duramente la popolazione civile. Buldan Pervin, Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia, 2005, Sensibili alle Foglie; De Bianchi Alessandro, Viaggi in Armenia, Kurdistan e Lazistan, 2005, Argo; Galletti Mirella, Storia dei curdi, 2004, Jouvence; Galletti Mirella, I cristiani del Kurdistan, 2003, Jouvence Un popolo diviso e senza uno Stato I Curdi sono una popolazione di origine iranica. La loro regione storica è il Kurdistan ("terra dei Curdi"). Il Kurdistan non ha mai formato uno Stato indipendente e attualmente è diviso tra Turchia, Iran, Iraq, Siria, Armenia e Azerbaigian. La parte più estesa del Kurdistan si trova in Turchia, dove vivono circa 13 milioni di Curdi. Non sembrerebbe esserci pace per il popolo curdo, ora a rischio di una vera e propria guerra con la Turchia dopo la pilatesca decisione di Donald Trump di ritirare le truppe americane di stanza nel Nord della Siria.. Una sorta di destino che sembrerebbe ripetersi per i curdi, in lotta per il pieno riconoscimento di un proprio Stato in pratica dalla fine della Prima Guerra Mondiale quando si ... Guerre, migrazioni, solidarietà raccontate da Dino Frisullo, Edizioni Alegre, 2003 Buldan Pervin, Erano calde le mani. Una memoria sugli scomparsi curdi in Turchia , Sensibili alle Foglie, 2005 Giuseppe Rinaldi (a cura di ) La terra del silenzio. I curdi sono un'etnia che abita le regioni montuose a cavallo tra Turchia, Iraq, Siria, Iran e Armenia. Spesso ci si riferisce al loro territorio con espressioni come "enclave" e "regione autonoma" oppure usiamo il termine "Kurdistan" associato a uno di questi quattro Paesi....