poemontrial.org

Argéman - Fabio Pusterla

DATA DI RILASCIO 18/09/2014
DIMENSIONE DEL FILE 6,87
ISBN 9788871687001
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Fabio Pusterla
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Argéman in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Fabio Pusterla. Leggere Argéman Online è così facile ora!

Divertiti a leggere Argéman Fabio Pusterla libri epub gratuitamente

"Argéman: sono lingue di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna. Iris argeman è un fiore purpureo del deserto. Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti. Sono richiami lontanissimi, neve alpina e sabbia orientale, passaggi stringenti. Piccole porte dove si affacciano volti e paure, domande che lacerano. Vengono bambini di pietra, vengono i cadaveri strappati dagli smottamenti alle Cinque Terre e trascinati dalle correnti a Saint-Tropez, verso gli yacht lussuosi dei ladri; vengono le madri della Terra di lavoro, fra il Volturno e Gaeta, dove l'elenco dei tumori è stato silenziato. Ciò che più conta è indifeso: spazziamo dunque via la neve dagli occhi, vinciamo il silenzio delle mani, il silenzio delle ossa. Oltre la piccola porta, lungo un grigio bituminoso, senza speranze o nostalgie, cerchiamo valli più morbide, una terra su cui varrà la pena camminare. E mentre noi frughiamo nel terriccio dei nostri anni di plastica, in un reticolo di arterie e vene, senza trovare via di fuga, appari all'improvviso, senza bagliore o ronzio per annunciarti, leggera smeraldina, libellula, messaggera dei cieli e degli stagni. Nega l'ovvio, schiudici un'altra più segreta geometria. Tocca ogni cosa, sillaba bene il suo nome e falla vera." La voce del poeta viaggia a ritroso, contro la corrente, verso la sorgente, per reinventare il suo dovere di memoria...

...e di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna ... Argéman: Amazon.it: Pusterla, Fabio: Libri ... . Iris argeman è un fiore purpureo del deserto. Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti. Sono richiami lontanissimi, neve alpina e sabbia orientale, passaggi stringenti. Argéman: sono lingue di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna.Iris argeman è un fiore purpureo del deserto.Nahal Arg ... Argéman | Marcos y Marcos ... .Iris argeman è un fiore purpureo del deserto.Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti.Sono richiami lontanissimi, neve alp... Marcos y Marcos ha pubblicato a settembre la nuova silloge poetica di Fabio Pusterla, Argéman.Cosa suscita nel vostro animo questa curiosa parola? Argéman: ha un suono esotico, parla di luoghi remoti. È un fiore purpureo nella sabbia del deserto, o una città che si affaccia sul fiume Giordano.Come tante parole che entrano nella sfera della poesia, il termine si connota di significati altri ... Argéman: sono lingue di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna. Iris argeman è un fiore purpureo del deserto. Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti. Sono richiami lontanissimi, neve alpina e sabbia orientale, passaggi stringenti. Argéman si sviluppa a partire da questa ambivalenza tra vita e morte, tra speranza e sconfitta. In questo senso, Argéman si presenta come una poesia della r-esistenza, dove la libellula agisce come figura etica della salvezza e come specchio del pensiero dissonante dell'uomo. Due poesie da Argéman, Marcos y Marcos, 2014.. LIBELLULA. I. Come perdutamente taciturno l'occhio verde così verde del piccolo lago, d'un verde tanto improbabile, chiaro di sabbie e folti canneti (e l'acqua nel fermo immagine tace, si raggela in superficie attonita o stranita, chissà), dove si annullano grida e rumori distanti di traffico, arrochiti. . Bene bene, qui è tutto perfetto ... "Argéman: sono lingue di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna. Iris argeman è un fiore purpureo del deserto. Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti. Sono richiami lontanissimi, neve alpina e sabbia orientale, passaggi stringenti. Argéman, l'ultima raccolta di Fabio Pusterla, esce per i tipi di Marcos y Marcos nel 2014.A un veloce sguardo il libro ripresenta le caratteristiche a cui l'autore ci aveva abituato con Corpo stellare: il gran numero di testi, la tendenza all'aggregazione poematica, un animale in copertina (questa volta una libellula stilizzata). Il titolo ritorna in un testo eponimo ed è spiegato ... "Argéman: sono lingue di neve perenni annidate in certi anfratti di montagna. Iris argeman è un fiore purpureo del deserto. Nahal Argeman è un villaggio in Palestina, che dalle alture guarda il Giordano. Intorno, terra bruciata, muri che chiudono territori feriti. Sono richiami lontanissimi, neve alpina e sabbia orientale, passaggi stringenti. Piccole porte dove si affacciano volti e paure ... Fabio Pusterla, Cenere, o terra, Marcos y Marcos 2018, € 20 Come la libellula domina la copertina di Argéman, la precedente raccolta di Fabio Pusterla uscita nel 2014, così la rondine domina quella di Cenere, ...