poemontrial.org

Stati assassini. La violenza omicida dei governi - Rudolph J. Rummel

DATA DI RILASCIO 01/01/2005
DIMENSIONE DEL FILE 12,17
ISBN 9788849810257
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Rudolph J. Rummel
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Stati assassini. La violenza omicida dei governi in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Rudolph J. Rummel. Leggere Stati assassini. La violenza omicida dei governi Online è così facile ora!

Rudolph J. Rummel libri Stati assassini. La violenza omicida dei governi epub sono disponibili per te dopo la registrazione sul nostro sito web

"Il potere uccide; il potere assoluto uccide assolutamente". Questa constatazione di Rudolph J. Rummel è centrale nel suo libro più importante, un autentico "classico del Novecento, sul Novecento": gli Stati, massimo vertice storico della concentrazione-centralizzazione del potere, sono "industrie del massacro", se è vero che nel XX secolo hanno ucciso, non in guerra, circa 174 milioni di persone e di propri cittadini. Questa cifra sconosciuta, ma ricavata con rigorosa metodologia empirica, equivale a più di quattro volte le perdite umane di tutte le guerre del Novecento. È il 'democidio', uccisione intenzionale e a sangue freddo di persone disarmate da parte dei governi, studiato qui nei 14 regimi che nel "secolo dello Stato" hanno ucciso da soli più di un milione di uomini, la chiave di volta per comprendere la natura del Leviatano statale e la sua incomparabile pericolosità, evidente quando può dispiegare la sua coerenza di monopolista della violenza e di produttore di 'ordine' interno. Lungi dall'essere un "riduttore di rischi" e uno strumento per salvaguardare la vita umana, è invece un killer che secondo Rummel va giudicato per gli assassini di massa commessi, con lo stesso metro morale applicato alla gente comune. Questo studio impone con le sue cifre drammatiche un modo nuovo di considerare il potere e la realtà dello Stato moderno e fa indirettamente notare la responsabilità di coloro che, scienziati, giuristi o ideologi, promuovono l'espansione del potere statale (e la sua esportazione nel mondo), nell'illusione liberale classica del tardo XIX secolo che sia addomesticabile, controllabile e non finisca per provocare milioni di vittime innocenti.

...do gli episodi di violenza legata al traffico di droga e alla dilagante corruzione ... Stati assassini. La violenza omicida dei governi - Rummel ... ... ... Armenta Ávalos era stato messo sotto protezione dal Governo e gli era stata assegnata la scorta. Ed è la ragione per cui la guardia nazionale è stata chiamata a reprimere le proteste prima ancora che i poliziotti assassini fossero arrestati. Prendere una TV fa di te un criminale. Ma essere una grande azienda che prende fondi destinati alle le piccole imprese, o una grande azienda salvata dal governo, è considerato normale. La storia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: due vite intrecciate, uno stess ... Stati Assassini La Violenza Omicida Dei Governi ... . La storia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: due vite intrecciate, uno stesso destino. Affrontato a testa alta fino al 1992, l'anno più nero per l'antimafia e per l'Italia. Improvvisamente, l'inferno. In un caldo sabato di maggio, alle 17:56, un'esplosione squarcia l'autostrada che ... Capitolo 2 La ricostruzione del profilo psicologico-comportamentale del serial killer. Gianluca Massaro, 2002. 1. L'infanzia e l'adolescenza dei serial killer. Diversi autori che si sono occupati dell'omicidio seriale hanno sottolineato l'importanza delle esperienze traumatiche subite dal soggetto in ambito sia familiare che extrafamiliare, durante l'infanzia e l'adolescenza, per spiegare il ... La conclusione è che la violenza sui bambini si verifica ovunque, in ogni nazione, società e gruppo sociale. Le violenze efferate sui bambini possono fare notizia, ma sono gli stessi bambini ad affermare che anche piccoli e ripetuti atti di violenza e di abuso commessi su base quotidiana provocano loro sofferenze, intaccando la loro autostima, serenità e senso di fiducia nel prossimo. Molte leggi sulla protezione dei minori degli Stati Uniti si basano proprio sulla logica che sta dietro a queste domande: la violenza subita da una ... sarebbe stato arrestato per omicidio. Capitolo 1 Fenomenologia del serial killer e dell'omicidio seriale. Gianluca Massaro, 2002. 1. Chi sono i serial killer. Killer (da to kill, uccidere) indica, letteralmente, l'uccisore, l'assassino; tale termine, impostosi nel linguaggio comune, è andato assumendo il significato più specifico di chi uccide per mandato altrui: un tempo si sarebbe chiamato sicario. Uwavera Omozuwa aveva 22 anni e si era appena iscritta alla facoltà di microbiologia. È stata stuprata da un gruppo di uomini, poi uccisa con un estintore. Una violenza inaudita......