poemontrial.org

La presenza di Dio tra gli uomini... La tradizione della «shekinah» in Neofiti e in Matteo - Marek Vanus

DATA DI RILASCIO 07/08/2015
DIMENSIONE DEL FILE 7,13
ISBN 9788878393172
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Marek Vanus
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? La presenza di Dio tra gli uomini... La tradizione della «shekinah» in Neofiti e in Matteo in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Marek Vanus. Leggere La presenza di Dio tra gli uomini... La tradizione della «shekinah» in Neofiti e in Matteo Online è così facile ora!

Tutti i Marek Vanus libri che leggi e scarichi da noi

Attraverso lo studio della tradizione specifica della "shekinah", quale espressione reverenziale e interpretativa della Divina Presenza ricorrente nel periodo del rabbinismo tannaitico, il presente lavoro cerca di offrire un contributo alla comprensione del patrimonio comune tanto al cristianesimo delle origini quanto al giudaismo formativo. L'analisi biblico-teologica si concentra sull'individuazione dei motivi legati alle ricorrenze del termine e ai suoi echi nei due scritti esaminati: il targum detto "Neofiti" ed il vangelo di Matteo. Si occupa altresì dei risvolti riscontrabili rispettivamente nelle aggiunte interpretative e targumiche e nel contesto letterario del significativo sintagma "con voi" pronunciato da Gesù nei testi matteani. Un approccio comparativo e pragmatico permette di evidenziare sia gli elementi convergenti delle due correnti religiose del periodo post 70 d.C. - tra cui l'invito a fidarsi della guida divina e la rilevanza della "torah" - sia gli aspetti divergenti che contribuiscono alla specifica presentazione matteana di Gesù quale autentica "shekinah" e della comunità dei discepoli quale luogo in cui essa viene rivelata per mezzo dell'accoglienza e del perdono.

... e non un assassinio contro-natura; suicidarsi è un diritto sacrosanto e ... La presenza di Dio tra gli uomini... La tradizione della ... ... ... tra l'immagine della Gerusalemme celeste come "tenda" di Dio con gli uomini, che troviamo in Ap 21, e la Shekinah come espressione della vicinanza di Dio agli uomini sistematizzata con estrema varietà e ricchezza dalle tradizioni rabbiniche (cf. E.E. URBACH, The Sages: I Sette Sigilli. La Corte Celeste Come detto nell'Introduzione, con l'inizio del capitolo quarto comincia la seconda parte dell'Apocalisse, specificamente profetica; l'ambiente delle visioni si trasferisce nel cielo, dove l'immaginario umano da sempre ha posto la dimora di Dio, perchè le stelle erano interpretate come buchi nel cielo, in grado di lasciar filtrare la luce divina che proveniva ... Salta il menù. Dalla Shekinah alla Trinità. Ki-vjakhol... di Cristia ... La presenza di Dio tra gli uomini... La tradizione della ... ... ... Salta il menù. Dalla Shekinah alla Trinità. Ki-vjakhol... di Cristiana Dobner (Roma, 26-28 maggio 2011) La sfida è ardita ma non incosciente, perché si tratta di temi di lungo corso: scrivere in philosophos e in theologos, collocarmi cioè sulla soglia: non abdicare alla ragione e non abdicare alla Parola di Dio, non rinunciare alla speculazione intellettiva, alle sue linee di forza ... Quindi Dio ha creato la specie da una matrice in cui l'essere, il sè, è identico a sè stesso. Da questa matrice ha estratto il zawj, termine con cui solitamente si indica la moglie. La tradizione hassidica riconosce invece che ogni generazione ha 36 giusti nascosti e 36 palesi pari a 72 che è il valore numerico della parola "chesed" che vuol dire "Amore". Gli ebrei Sefarditi non la riconosconola tradizione dei 36 uomini giusti che appartiene invece alla tradizione Ashkenazita., sebbene sia citata nella Pensare ad un culto della dea madre all'interno della religione ebraica potrebbe a prima vista sembrare completamente insensato: in fondo stiamo parlando della religione monoteistica per eccellenza, che non ammette altra divinità all'infuori di Jahweh e che condanna senza remissione ogni pur velata forma di deviazione politeistica.. Le cose stanno certamente così, ma solo se ci riferiamo ... a nostra parrocchia di Sant'Andrea, in occasione della settimana della co- munità, svoltasi dal 18 febbraio al 1 marzo 2015, con il tema "La gioia del Vange- lo", ha voluto proporre a tutte le donne e a tutti gli uomini di buona volontà una Via Crucis tutta particolare. Nella chiesa molto spazio è riservato agli uomini, ma spesso dimentichiamo...