poemontrial.org

Oltre la carità: lo spirito del Risorgimento. La Società Operaja di Arezzo - Alessandro Garofoli

DATA DI RILASCIO 07/08/2018
DIMENSIONE DEL FILE 10,44
ISBN 9788898490868
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Alessandro Garofoli
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Oltre la carità: lo spirito del Risorgimento. La Società Operaja di Arezzo in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Alessandro Garofoli. Leggere Oltre la carità: lo spirito del Risorgimento. La Società Operaja di Arezzo Online è così facile ora!

Divertiti a leggere Oltre la carità: lo spirito del Risorgimento. La Società Operaja di Arezzo Alessandro Garofoli libri epub gratuitamente

Sorta nel 1863 approfittando delle concessioni dello Statuto, la Società Operaja cessò di vivere per l'avvento del fascismo. Aveva occupato ampi spazi nella vita pubblica del secondo Ottocento, assorbendo linfa vitale dal Risorgimento, dalla modernità, dall'etica del lavoro. La sua presenza accresceva il consenso alle nuove istituzioni, difendendole da nostalgie preunitarie. Occorreva seguire i processi evolutivi dei Paesi avanzati, offrendo tutele previdenziali e assistenziali. Erano iniziative territoriali, parti di un reticolo solidale che si estendeva all'intero Regno d'Italia. Il titolo Oltre la carità fa porre l'attenzione sulla volontà di varcare i limiti dell'assistenzialismo tradizionale, occupandosi della tutela più ampia di operai e artigiani: il mutualismo arricchì la società civile in sintonia con le attese liberali. Prefazione di Fabio Bertini.

...resso USA (Roma 2012, premio speciale Tagete saggistica 2012); L'incanto della modernità, Firenze 2012, pp ... Oltre La Carita': Lo Spirito Del Risorgimento. La Societa ... ... . 409. In press Oltre la carità. La Società Operaia e un collettaneo sulla storia politica. Attività Ma lo spirito della Rivoluzione non nasce soprattutto dalla miseria. La sua radice è morale, e quindi religiosa (12). Perciò è necessario che nelle opere di cui trattiamo si fomenti, in tutta la misura in cui la natura speciale di ciascuna lo esige, la formazione religiosa e morale, con cura speciale per ciò che riguarda la prevenzione delle anime contro il "virus" rivoluzionario, così ... IL RISORGIMENTO SPEZZINO NELLE CARTE DELLA SOCIETA' OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO DELLA SPEZIA (1851-1869) ... Oltre la carità: lo spirito del Risorgimento - Biblion ... ... ... IL RISORGIMENTO SPEZZINO NELLE CARTE DELLA SOCIETA' OPERAIA DI MUTUO SOCCORSO DELLA SPEZIA (1851-1869) Loredana Vergassola L'archivio storico di proprietà della Società di Mutuo Soccorso Unione Fraterna e Fratellanza Artigiana racconta la vita della Società di Mutuo Soccorso degli Operai del Comune della Spezia, la La formazione professionale tra filantropia e istituzioni. Il contributo della filantropia: uno sguardo d'insieme. Dagli inizi dell'Ottocento alla prima metà del Novecento l'istruzione professionale in Italia risulta caratterizzata dal ruolo centrale avuto dalla filantropia nella fondazione e nell'organizzazione di istituzioni destinate alla formazione di tecnici e operai. Lo si vede, sempre ed ovunque la carità è figlia della dottrina cattolica; essa regna là ove la vera Chiesa può ispirare lo spirito di nostro Signor Gesù Cristo; essa sparisce, e dà luogo all'egoismo, alla crudeltà, al pauperismo, non sì tosto che le si impone silenzio. Nel contesto descritto in precedenza, la figura di don Bosco riacquista forza. Lo attesta anche un fatto non marginale. Ancora vivente il fondatore, l'industriale Alessandro Rossi [109] rivolse attenzione all'opera di Valdocco e chiamò i confratelli del santo nell'area produttiva di Schio. Tutto ciò non avvenne a caso. Assessore municipale, Sindaco, Presidente della Società Operaia di Mutuo Soc-corso di Gubbio, Consigliere della Provincia dell'Umbria, Presidente della locale Congregazione di Carità, Deputato al Parlamento Nazionale. Angelico Fabbri si spegnerà il 7 luglio 18866 dettando: «… Ti lascio o patria mia, che tanto ho amato. La prima società operaia era stata istituita nel 1829 dal marchese Lorenzo Ginori per i dipendenti del le sue Manifatture di Doccia; altre erano sorte poco dopo a Livorno, Arezzo, Firenze, San Marcello Pistoiese, Prato, Lucca e Montecatini Val di Cecina....