poemontrial.org

Operai nella sua messe. Messaggi e riflessioni sulla vocazione - Paolo VI

DATA DI RILASCIO 03/04/2013
DIMENSIONE DEL FILE 3,36
ISBN 9788838242113
LINGUAGGIO ITALIANO
AUTRICE/AUTORE Paolo VI
FORMATO: PDF EPUB MOBI
PREZZO: GRATUITA

Vuoi leggere il libro? Operai nella sua messe. Messaggi e riflessioni sulla vocazione in formato pdf? Bella scelta! Questo libro è stato scritto dall'autore Paolo VI. Leggere Operai nella sua messe. Messaggi e riflessioni sulla vocazione Online è così facile ora!

Tutti i Paolo VI libri che leggi e scarichi da noi

"Questo termine di "vocazione" ha, in realtà, un significato molto ampio e si applica a tutta l'umanità chiamata alla salvezza cristiana, ma si specifica poi in ordine a particolari attitudini e a particolari doveri, che determinano la scelta che ciascuno fa per dare alla propria vita un senso ideale: ogni stato della vita, ogni professione, ogni dedizione può essere caratterizzata come vocazione, che le conferisce per ciò stesso una dignità superiore e un valore trascendente. Ma la parola vocazione acquista una pienezza di significato, che senz'altro tende a divenire, se non esclusivo, specifico e perfetto, là dove si tratta di vocazione doppiamente speciale: perché viene da Dio direttamente, come un raggio di luce folgorante i più intimi e profondi recessi della coscienza; e perché si esprime praticamente in una oblazione totale d'una vita all'unico e sommo amore; a quello di Dio e a quello, che ne deriva e fa tutt'uno col primo, dei fratelli. La vocazione, in questo senso speciale, è un fatto così singolare e così delicato, così sacro, che non può prescindere dall'intervento della Chiesa; la Chiesa lo studia, la Chiesa lo favorisce, la Chiesa lo educa, la Chiesa lo verifica, la Chiesa lo assume." (Paolo VI)

...va la sua vita. Allora disse ai suoi discepoli: "La messe è veramente abbondante, ma gli operai sono pochi, pregate dunque il padrone della messe, perchè mandi operai nella sua messe" (Mt 9, 36 s) ... Operai nella sua messe. Messaggi e riflessioni sulla ... ... . Quella scena è anche la realtà di oggi e Gesù con grande dolore non può soccorrere tante anime a causa della mancanza di preghiere numerose e ferventi per meritare l'invio di un più gran numero di operai ... (cfr. Rom 11, 31-35). Egli è il padrone della messe e delle vocazioni (cfr. Mt 9, 38) e ognuno sa che la sua vocazione viene dal Padre, obbe- disce al Padre, vive in un rapporto singolare d'amo ... Operai nella sua messe. Messaggi e riflessioni sulla ... ... ... (cfr. Rom 11, 31-35). Egli è il padrone della messe e delle vocazioni (cfr. Mt 9, 38) e ognuno sa che la sua vocazione viene dal Padre, obbe- disce al Padre, vive in un rapporto singolare d'amore col Padre. La Chiesa porta ancora in sé il mistero del Figlio che da2 Padre è Manda, Signore, operai nella tua messe e non premettere che l'umanità si perda per mancanza di pastori, di missionari, di persone votate alla causa dei Vangelo. Maria, Madre della Chiesa, modello di ogni vocazione , aiutaci a rispondere di " Sì " al Signore che ci chiama a collaborare al disegno divino di salvezza. In senso ancor più stretto, col termine 'vocazione' si intendono le chiamate, diverse e tra loro complementari, al matrimonio, al sacerdozio, al diaconato permanente e alla vita religiosa; a questo riguardo Cristo invita a pregare: « La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Ma va pure aggiunto che "riflettendo sulla vocazione, necessariamente verginale e materna, di Colei che - come icona di ogni credente - per prima ha dovuto "toccare con le sue mani, vedere con i suoi occhi, udire e contemplare il Verbo della vita" [1Gv 1, 1]: quel Verbo che "era presso Dio" e che in Lei, per gli uomini tutti, "s'è fatto carne" [Gv 1, 1.14] ", non possiamo non trattare ... MESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II ALLA CHIESA AUSTRALIANA. 19 aprile 1980 . Cari Cattolici Australiani, Cari fratelli e sorelle nel nostro Signore Gesù Cristo, Per la prima volta, la Chiesa Australiana ha organizzato un "Giornata Nazionale di Riflessione sulle Vocazioni". Allora disse ai suoi discepoli: "La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il Signore della messe, perché mandi operai nella sua messe"» ( Mt 9,35-38). Queste parole ci sorprendono, perché tutti sappiamo che occorre prima arare, seminare e coltivare per poter poi, a tempo debito, mietere una messe abbondante. La nostra vocazione personale proviene dal fatto che siamo figli e figlie di Dio nella Chiesa, sua famiglia, fratelli e sorelle in quella carità che Gesù ci ha testimoniato. Tutti, però, hanno una dignità umana fondata sulla chiamata divina ad essere figli di Dio, a diventare, nel sacramento del Battesimo e nella libertà della fede, ciò che sono da sempre nel cuore di Dio. mèsse s. f. [lat. mĕssis, der. di metĕre «mietere», part. pass. messus]. - 1. letter. a. L'operazione di falciare e raccogliere i cereali, e in partic. il grano, quando le spighe sono giunte a maturazione (sinon. quindi di mietitura): il tempo della messe. Con sign. concr., il ricavato della mietitura, cioè il raccolto, soprattutto con riguardo alla quantità: messe ricca, abbondante ... Cristo sulla croce ha vinto il peccato e la morte e la Chiesa prosegue la missione di Gesù nella storia e, scrive il Papa ci invia dappertutto affinché attraverso di noi "Dio manifesti ancora il suo amore e possa toccare e trasformare cuori, menti, corpi, società e culture in ogni luogo e tempo". In quel tempo 1 Gesù designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. 2 Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il Signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! ». (Lc 10,1-2) =====///===///===== Diceva loro: «La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe. Andate: ecco io vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né bisaccia, né sandali e non salutate nessuno lungo la strada. In qualunque casa entriate, prima dite: Pace a questa casa....